La tentazione

Il tentatore fece la sua prima apparizione nell’Eden Gn 3:1-7, e da allora è sempre stato nel mondo ingannando il cuore degli uomini e sviandoli 2 Cor 11: 14; 1 Pt 5: 8; Ap 20: 7-8.
Pur tuttavia i fedeli hanno la promessa che Dio non permetterà che essi siano tentati oltre la loro abilità di resistere 1 Cor 10: 13. La tentazione è una combinazione di lusinga dall’esterno e una risposta di qualcosa dall’interno Gm 1: 13-14, vale a dire che c’è qualcosa di dentro a cui il tentatore ricorre per raggiungere il suo scopo. Per esempio, egli ricorre alla fame di Cristo in Mt 4:3. L’essere tentati non costituisce peccato Gm 1: 2-4, ma il cedere è peccato Gm 1: 14-15.
Nessun uomo in questa vita si erge mai al di sopra della possibilità di essere tentato Mt 4: 1-11; Mr 14:38; 1 Cor 10: 12, però mediante la grazia e la potenza di Dio possiamo vincere Fil 4: 13.
Il modo più sicuro per evitare la tentazione è di tenersi fuori dalla sua strada.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *